27 ott 2014

ACQUERELLO E CANDELA

 Ero affascinata da questo quadro ad acquerello nei toni del blu e dal leggero effetto di sfarfallio dei colori. Ho proposto a mia figlia di provare questa tecnica. Le ho spiegato che il lavoro si fa “a strati”: prima bisogna strofinare la candela (cera o paraffina) sul foglio poi si può dipingere.




Ha voluto provare.
Ecco il primo strato di acquerello sulla cera. Per velocizzare l’asciugatura si può utilizzare un phone.





Così si presentava il lavoro dopo il secondo strato di colori. Nella foto i colori non sono ancora completamente asciutti.












La foto del lavoro dopo il terzo strato di acquerello e con passepartout:




In cornice:




Abbiamo capito che è una tecnica che richiede tenacia e pazienza: (la pazienza di Nastassja (9 anni) è finita dopo tre strati di colori, volendo si poteva continuare) ma nello stesso tempo è divertente e insolita.

4 commenti:

  1. какая живописная техника! не совсем поняла про слои, чем больше тем лучше?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Техника каторая оказывает сопротивление, как оказалось, потому что бумага перестаёт впитывать акварель, поэтому чтем больше слоёв тем больше пророаботка, ни и ярче выходит.

      Elimina
  2. Ecco, tenacia e pazienza non sono caratteristiche tipiche del mio bambino di 9 anni, che si stanca in fretta, ma l'effetto finale è molto particolare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche della mia bambina: bisogniava inventare qualche cosa tra una ascugatura e l'altra (un altro lavoro da dipingere per esempio) se no si annoiava

      Elimina