Passa ai contenuti principali

Pittura con la plastilina: natura morta

L’anno scorso abbiamo fatto un quadro con avanzi di plastilina con la mia figlia più piccola. Quest’anno ho proposta a quella più grande di “dipingere” la natura morta con plastilina insieme (perché la superfice da riempire a abbastanza grande). Anche questa volta sfruttiamo il calore del termosifone.

natura morta La natura morta è semplice: qualche frutta e un piattino di piselli.

naturamorta
Nastassja (7 anni) fa il disegno preparatorio con la matita su una carta spessa, quasi cartoncino.

disegno natura morta
Si comincia. Al inizio il lavoro è un può noioso, bisogna attaccare tanti pezzettini cercando il colore simile. Questa volta non abbiamo usato avanzi ma un pacco nuovo di plastilina. Si può anche mischiare due o tre colori diversi per ottenere uno preciso ma è un lavoro il più. Importante e avere voglia e tempo.

pittura plastilina-
plastilina
Con il calore la plastilina ammorbidisce (diventa tiepida al tocco) e volendo si può dipingere con le dita schiacciando e spalmando.
-
Alla fine ci mancavano certi colori, va bè, abbiamo adoperato quelli che c'èrano.

plasticine
Ritagliamo i bordi per incorniciare.

plasticine
modellare
Il lavoro finito. La misura della cornice è 30x24.

quadro plastilina

Commenti

  1. Ho scoperto il tuo blog grazie al guestpost da mammabook, complimenti, è bellissimo e ricco di idee utili, adatte anche alle mamme che non hanno la tua preparazione artistica! Da oggi ti seguo anche io, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per i complimenti! Spero troverai qualche idea interessante da realizzare con le tue bimbe...

      Elimina
  2. Hai riportato alla mia mente un ricordo del mio passato!! Anch'io da bambina realizzavo lavoretti di questo tipo! Una bella tecnica da proporre a mia figlia, anche se ha 4 anni ha una naturale predisposizione per tutto ciò che è colore pennelli e pastrocchi vari!!
    Ti seguo! Grazie per la tua visita al mio blog!
    Baci
    Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna, possiamo sempre scamiarci idee e condividere esperienze! Grazie ancora.

      Elimina
  3. Anch'io utilizzavo molto questa tecnica a scuola ora sembra non più di moda, pensare quanto piace ai bambini! Mi hai ricordato una bella idea da proporre ai mie bimbi a scuola e alle mie piccole a casa! Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spesso le "vecchie tecniche" non sono da dimenticare. Io certe volte penso a quello che ho fatto a scuola e che mi ha dato tanta sodisfazione perche vorrei insegniarlo anche alle mie figlie. Magari ci aiuterà anche a capirci meglio visto che la mia infanzia e passanto in un'altro paese.
      Grazie a te.

      Elimina
  4. Ciao Tatiana,arrivo anche io come new-entry da Mammabook e mi sento a casa leggendo il tuo blog!sono un'amante del tocco-pasticcio quindi sono! :-)
    Ti seguo con grande piacere e curiosità pronta ad imparare tutto!
    Ti chiedo subito consiglio: Grilletta ha 13 mesi e il primo esperimento di pittura e' stato...come dire..commestibile! :-))) ci siamo divertite ma ti chiedo se possiamo fare qc di forse + adatto a lei!
    Per ora grazie e un caro saluto
    Giorgia/Mammaeco.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia, tante cose si possono fare, la domanda principale è avete possibilità di organizzare la pittura in casa?

      Si puo dipingere nella vasca mentre si fa il bagnetto per esempio: http://www.amazon.com/Alex-Bathtub-Finger-Painting-Kit/dp/B00000IRYM/ref=pd_sim_t_3
      Dopo un anno certi bambini cominciano ad avere interesse per il pennello (rispetto al primo anno quando preferiscono usare le manine) allora si può proporre il pennello e vedere se piace questa attività.
      Consiglierei sempre acquerelli su bagnato. Alle mie figlie ho cominciato a proporre la pittura su bagnato dopo un anno di età, ecco a 18 mesi come si svolgeva "laboratorio" in casa: http://www.youtube.com/watch?v=kjB5ot1gES4
      A un anno si stancano in fretta percio io mi organizzo in questo modo: 5 min di attività poi quando si stanca gioco libero, poi ripropongo la stessa attività se vuole continuare, oppure un'altra attività artistica (magari acquerelli al posto di tempera, oppure dipingere sul pavimento se prima eravamo a tavola).
      Chiedi pure, argomento è molto vasto finche non conosco la vostra situazione.
      Grazie,
      buona giornata!

      Elimina
    2. Ciao Tatiana e grazie mille per la tua risposta!in casa non abbiamo una vera e propria stanza da poter dedicare A queste attività ,ma confido nel bel tempo che arriva x sfruttare la terrazza e allestire la nostra zona-arte
      Ho sempre sognato di far giocare Grilletta con i colori e adesso che siamo nell'epoca giusta e' ora di dare il via alle danze! Penso che, in attesa delle terrazze,mi organizzerò con un grande lenzuolo che copra il parquet e fogli grandi dove potersi sbizzarrire coi colori che le ha regalato zia (educatrice al nido e quindi + pratica della sottoscritta!)
      Ti terrò aggiornata sui progressi e se riesco a trovare tepo e odo mi piacerebbe fare un post dedicato,grazie ancora e a prestissimo!

      Elimina
  5. bellissima idea! ci voglio provare.... ma il mio problema è sempre lo stesso: che fa l'altro (2 anni) mentre il 4enne fa giochi per cui lui si annoia dopo 2 minuti. a me piacerebbe che facessero qualcosa di simile, sia x me che mi scimunisco meno, sia per lui che se no si sente escluso...consigli?
    un abbraccio, serena

    RispondiElimina
  6. Uau una bellissima idea per i bambini e un effetto finale davvero grandioso. Complimenti!

    RispondiElimina

Posta un commento