Passa ai contenuti principali

Terrario – il bosco in casa.

Domenica il tempo era bello e siamo andati nel bosco a raccogliere il materiale per i lavoretti d’autunno. Girando per i sentieri, passando per i fitti boschi con il muschio verde scuro che riveste i tronchi abbiamo pensato che qua abitano gli elfi, le fate e altre piccole creature che non si lasciano vedere facilmente. Ma appena andiamo via ecco che il bosco si animerà con le loro voci.

autunno 025
Così ci è venuta l’idea di creare una piccola casetta in miniatura per una creatura a casa nostra. Un piccolo mondo in una tazzina per stimolare la fantasia. Appena tornati a casa ci siamo messi al lavoro per creare 2-3 terrari.

Magari la parola più corretta è florarium, non lo so perché tutto l’internet inglese lo chiama terrarium.

autunno 013
Questo genere di terrario non è difficile da creare. Il primo strato - piccoli sassi, poi uno di carbone di legna, poi la terra e in fine il muschio che va annaffiato. Bisogna tenerlo lontano dai raggi diretti del sole e annaffiarlo spesso, così dovrebbe resistere più a lungo. Chi vuole più spiegazioni può guardare qua.
Tra l’altro il muschio si può cercare anche nei giardini, noi lo abbiamo trovato persino nei vasi dei fiori sul balcone. Poi per decorare può essere utile il materiale raccolto nel bosco autunnale. Il nostro primo terrario è nella tazzina.
terrario 041
terrario 044
Il secondo è nel vasetto.

terrario 032
terrario 035
terrario 047terrario 050
E il terzo è nella vaschetta. Le bambine hanno provato ha modellare qualche personaggio con la plastilina. Nastassja ha fatto un elfo o una fata. Questo piccolo posticino verde sarà la sua casa.

terrario 007
terrario 009
é quando sarà ora di dormire…
terrario 011
-Buona notte!

P.S. Quando preparavo il post mi sono imbattuta in una serie di lavori dedicata al film “Star Wars” di Tony Lrson (Ha già pensato di creare i terrari con i personaggi fantastici)
Su internet ci sono tanti immagini dei terrari belli e originali, il mio preferito è questo.

Commenti

  1. Anonimo6.11.12

    da Cristina

    è stupenda questa idea! Mi ha incuriosita molto! Grazie! :-)
    siete bravissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina... da parte nostra :)

      Elimina
  2. Anonimo6.11.12

    da Sybille Tezzele

    Proprio un bel progetto, anche noi l'abbiamo fatto in passato. Adoro la fata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace la fata, ho provato anch'io di farne una ma la mia è venuta bruttina.

      Elimina
  3. Anonimo6.11.12

    da sara canevarolo

    è anch euno dei miei preferiti il tuo link! la fata è meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale? Quello di Tony Lrson o altro?

      Elimina
  4. Anonimo6.11.12

    da Lebianchemargherite

    Ciao Tatiana!
    Sempre meravigliosi i tuoi post!
    Un abbraccio
    donata

    RispondiElimina
  5. Anonimo6.11.12

    da Vogliounamelablu

    credo che non potremo farne a meno!!! grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora valeva la pena di fare tutto questo, grazie

      Elimina
  6. Anonimo6.11.12

    da Mammabook

    Delizioso! Mi hai dato un'idea per un regalo tra l'altro... solo che non ho visto muschio qua a giro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O, che peccato. Sono curiosa di sapere dove ti trovi. So che è più al nord dal Italia.

      Elimina
    2. Anonimo6.11.12

      da Mammabook

      Ora in Germania, ero in Belgio quando abbiamo cominciato a "frequentarci" ;)
      Non dovrebbe essere poi così difficile trovare muschio, ma per ora non ne vedo! Cmq davvero sarebbe carino regalare dei piccoli terrarium con dei folletti in plastilina... il problema è che devo spedirli, per cui sto meditando di fare tutto in plastilina, chissà se mi riesce.

      Elimina
    3. Hai raggione, spedire mi sà sarà complicato. Buon lavoro, so che sei bravissima a modellare.

      Elimina
  7. Insomma! In realtà per ora ho fatto poco... e mai in rilievo! Ma i limiti e le difficoltà stimolano la creatività, no?

    RispondiElimina
  8. Noi abbiamo realizzato un progetto simile, creando una piccola foresta preistorica.

    RispondiElimina

Posta un commento