12 mar 2012

Velatura ad acquerello

Oggi parliamo di tecniche base di acquerello. Le basi sono importanti se vogliamo imparare un certo materiale artistico e le tecniche che lo caratterizzano. Ma serve anche a sperimentare le tecniche miste e avanzate. 
Una velatura e solo un unico strato di colore sul foglio senza sovrapposizioni.
Questo esercizio si può proporre ai bambini a partire dal età di 4-5-6-7 anni. Ricordate che ogni bambino ha i suoi tempi!
Io ho proposto questa tecnica base a mia figlia al età di 5 anni e il risultato potete vedere nel video. Invece nei miei laboratori artistici rivolti ai bambini hanno partecipato e sperimentato con successo anche i bimbi più piccoli.
Servirà un foglio di carta spessa, un pennello medio (non piccolo!) piatto o rotondo (ho usato in queste foto un pennello piatto, sintetico). Servirà un colore ad acquerello, acqua, un supporto rigido per appoggiare il foglio (una tavola, un cartoncino molto spesso), lo scotch per attaccare il foglio.
Io di solito con i bambini faccio cosi: prendo un foglio e faccio vedere lentamente come si fa e poi do i fogli puliti ai bambini dove loro ripetano quello che hanno visto. Cosi l’opera del bambino è sua dal inizio alla fine.
Velatura uniforme
1. Appoggiate la tavola su un libro grosso, come nella foto per avere una inclinazione.
watercolour
2. Preparate il colore sulla tavolozza (su un foglio bianco) mischiando un po’ di colore con l’acqua. Fate una piccola pozzanghera in modo che il bambino prende sempre da li il colore. (Questo è importante soltanto in caso se voliamo ottenere una lavatura uniforme in altri casi il bambino e libero di prendere e diluire il colore da solo).

акварель
3. Prendete dalla “pozzanghera” il colore con il pennello appoggiate sul foglio e stendete in orizzontale. Vediamo che in basso della pennellata si accumulano le gocce di colore (il merito della tavola inclinata).

lavatura acquerello
4. Attirate attenzione del bambino su questo l’effetto delle gocce!

campitura
5. Continuate a eseguire delle pennellate orizzontali fino a coprire tutto il foglio. Controllate che ci sia sempre la goccia nella parte bassa del tratto. Se la goccia non c’è vuol dire che il pennello è troppo asciutto manca il colore.

campitura aquerello
Il risultato è lavatura uniforme su tutto il foglio. Naturalmente le prove dei bambini possono avere varie effetti non tanto uniformi. Vedremo questi effetti con gli occhi degli artisti come il pregio del acquerello!

lavatura ad acquerello
Che cosa può essere? Il mare? Oppure il celo? Una nebbia fredda o un sogno azzurro?

Vi segnalo anche questo video che illustra molto bene questa tecnica con la differenza che l'artista usa un pennello piccolo che è più adatto agli adulti che ai bambini.
Velatura variegata
Invece di usare soltanto un colore si può alterare i colori diversi (come nel video). In questo modo soltanto con uno strato di colore (una velatura) si può dipingere… un tramonto o l’alba, le onde del mare…
Nastasja, 5 anni sperimenta la prima volta la velatura ad acquerello alterando vari colori. Scusate la qualità del video (sto imparando, ma piano piano)
Dove può servire la velatura uniforme che abbiamo imparato oggi. Quando bisogna coprire un’aria grande del foglio e in tutte quelle tecniche miste di acquerello, come quella con i pastelli a cera o con i pastelli ad olio e tante altre ancora che conosceremo con tempo. 
Velatura nella tecnica mista: acquerello e pastelli a cera.
Passo 1. Pastelli a cera.
laboratorio_creativo 013Passo 2. Velatura ad acquerello.
laboratorio_creativo 025
Acquerello e pastelli ad olio. (Le foto da un laboratorio artistico creativo per bambini al aperto)

Saper realizzare le velature può essere utile anche a chi realizza le cartoline scrapbooking, per gli sfondi.

22 commenti:

  1. MammaElly12.3.12

    Bravissima! Hai dato una spiegazione molto chiara! Noi l'abbiamo fatto già diverse volte, ma non mi era mai venuto in mente di far inclinare il... piano di lavoro! Grazie del consiglio!

    RispondiElimina
  2. Mammabook12.3.12

    Interessante, io avrei fatto prima la velatura e poi i pastelli... così non cambi il colore del disegno? (Non è una critica, te lo sto proprio chiedendo da alunna)

    RispondiElimina
  3.  Grazie MammaElly, allora siete già bravissimi!

    RispondiElimina
  4. Dici "non cambi il colore del disegno" con i pastelli a cera fatto prima? Di solito acquerello non lo cambia per questione di chimica: acqua non si attacca sul foglio grasso (...cera, olio) e il disegno rimane come prima.
    Pensi sempe in modo creativo, brava, perche no, si può provare! Io non ho mai provato.

    RispondiElimina
  5. paola13.3.12

    Oggi  ho sperimentato questa tecnica  con mio figlio e ci è piaciuta tantissimo!!
    Posso scriverti in privato per alcuni consigli? 

    RispondiElimina
  6. Mammabook13.3.12

     Sei sempre positiva tu^^
    No, davvero, che succede se uso i pastelli dopo invece? Non "attaccano" più bene sul foglio?

    RispondiElimina
  7.  Ma certo Paola! fiordalice@gmal.com

    RispondiElimina
  8.  Questo pomeriggio lo provo (prometto!) e poi ti dirò. Le bimbe mi aiuteranno.

    RispondiElimina
  9. Interessante e molto bello. Grazie per la preziosa lezione... che ti copieremo! :)

    RispondiElimina
  10. flyefa14.3.12

    Ma che bello ! Ci proveremo di certo, mi sono già venute un pò di idee !

    RispondiElimina
  11. Daniela14.3.12

    posso approfittare di questo post per chiederti Tatiana una cosa???
    conosco altre 2 donne di origine russa, e in "voi" ho notato una grande predisposizione alla manualità!
    basti pensare alla splendida bambolina di tua nipote-gasp!!!-....allora, ecco.....
    sarai mica capace di intrecciare coroncini con le margheritine che si trovano adesso al parco?????
    mia figlia me ne chiede spesso e io non sono in grado di accontentarla!!!
    cosa dici???
    grazie Daniela+3

    RispondiElimina
  12. sara canevarolo14.3.12

    bella questa tecnica!

    RispondiElimina
  13. Magari è un esercizio un po' monotono ma poi darà i suoi frutti.

    RispondiElimina
  14.  Grazie!
    "un nome diverso sul commento" - Disqus fa gli scherzi...

    RispondiElimina
  15.  Penso do di si, Daniela, dguarderò se quelle che ci sono adesso sono adatti (se il gambo è molto corto sarà difficile). Grazie per i complimenti!

    RispondiElimina
  16.  Ecco puoi vedere la differenza: il primo disegno (pastelli a cera, dopo acquerello) invece il secondo (acquerello e dopo pastelli a cera). Nel secondo il giallo di pastelli è diventato il verde, il rosa è quasi griggio, il bianco è azzurro. Solo questa è la differenza - il cambiamento di colore dei pastelli perchiò devi prevedere come camieranno del resto "attaccano" bene.

    RispondiElimina
  17. Mammabook16.3.12

     Wow grazie per la risposta! Devo dire che sono molto carini i due effetti accostati, sembra la stessa immagine "ritoccata"

    RispondiElimina
  18.  Questo weekend cerco di fare le foto. Grazie per l'ispirazione!

    RispondiElimina
  19. GRAZIE! veramente una lezione chiara e preziosissima!

    RispondiElimina
  20. Laestanteriademicasa20.3.12

    Genial como siempre.
    Saludos  :)

    RispondiElimina