03 ott 2011

Natura morta ad acquerello


“L’acquerello, come una rotta, si muove costantemente,
sente il vento, l’inclinazione della tavola, l’onda lunga
o corta del pennello, le gocce e gli spruzzi.

Sfugge e sbanda se non lo trattieni e affonda in un bicchier
d’acqua se non lo rassereni con manovre calme ma decise.”

 Daniela Brambilla, Graziano Tinti



Il tema della lezione che vi illustro oggi è la Natura morta eseguita con gli acquerelli. Una natura morta semplice – qualche frutto di colore diverso uno dall'altro.
Abbiamo usato gli acquerelli al miele scolastici made in Russia e dei pennelli morbidi, naturali e sintetici, grossi (per lo sfondo) e piccoli.


frutta 022

Gli obiettivi:
nel disegno preparatorio esercitare la pressione leggera sulla matita per ottenere il segno debole non forte,
trovare composizione equilibrata nel foglio: soprattutto elementi non devono essere tropo minuscoli nello spazio del foglio,
cercare di mantenere la tecnica di acquerello: la trasparenza (tanta acqua), la leggerezza, la purezza del colore (per esempio non "sporcare" il colore giallo),
usare la tavolozza,
trovare un colore differente per ogni frutto.


Par bambini della seconda: la natura morta completa di tre frutti, per quelli della prima – un frutto.

Non è facile per bambini lavorare con questi colori non "ubbidienti", che corrono di là e di qua, si mischiano e si espandano nei punti sbagliati... Quanta pazienza! 
Intanto che i bambini cercano di guidare e controllareli anche gli acquerelli influiscano su di loro armonizzando lo stato d'animo e  potenziando la manualità.

natura.morta

natura-morta

natura_morta

naturamorta

natura-morta_


-mela

mela_acquerello

frutta_acquerello

naturamorta_acquerello

natura-morta-acquerello

natura-morta_acquerello

18 commenti:

  1. Bellissima lezione! Sei davvero brava a spiegare!

    RispondiElimina
  2. Che bei lavori! E' difficile spiegare l'acquarello ai bambini...come dici tu, è un colore molto disubbidiente...saperlo padroneggiare educa anche l'animo!

    p.s. la tecnica dei lavori del mio ultimo post è molto semplice: pastello a olio su un fondo acrilico. Preparo la carta con un fondo di colore acrilico (in questo caso blu scuro) e poi ci lavoro sopra con i pastelli.

    Buon lavoro e a presto

    RispondiElimina
  3. grazie Cristina,
    si, è difficile l'acquarello ma come bello!
    la tua tecnica è molto interessante, mi piace molto l'effetto!

    RispondiElimina
  4. Quanto mi sarebbe piaciuto avere un'insegnante come te ai tempi della scuola!!

    RispondiElimina
  5. ...è il più bel complimento...!

    RispondiElimina
  6. Bellissimi lavori e che brava che sei nella spiegazione!

    RispondiElimina
  7. Davvero bellissima lezione: domani la propongo ai miei bambini. Grazie!

    RispondiElimina
  8. Татьяна! Как великолепно! Может попробуешь гуашь? Маленьким детям легче работать с гуашью и смешивать её проще.

    RispondiElimina
  9. ma che età hanno questi bimbi? io alla mia veneranda età non saprei fare di meglio!

    RispondiElimina
  10. @6cuorieunacasetta: buon divertimento allora!

    @TEO Татьяна: Татьяна Теодоровна, спасибо за совет, конечно можно и гуашью (темперой). С другой стороны темперой они и дома и в школе (итальянской) поработать могут, а вот попробовать настоящую технику акварели это редкая возможность для этих детей, мы же не в России.

    @supermamma: si può imparare a qualsiasi età, vero?
    Questi bimbi anno 5-6 anni la klasse 1, 6-7 anni klsse 2.

    RispondiElimina
  11. Ah, se i miei bambini avessero una maestra così.......

    grazie per la lezione, mi sono stampata il post!

    Hai ragione sono colori disobbendienti, lo dirò ai miei, che talvolta , con l'acquarello, si arrendono soprattutto se è su carta, con la tela riescono meglio!

    RispondiElimina
  12. Ho, grazie a te, Alessandra! Piano piano impareranno vedrai!

    RispondiElimina
  13. Angela Ercolano19.11.11

    cara tatiana ho finalmente acquistato le tele per dipingere adesso che colori mi consigli di utilizzare? tieni conto che in casa adesso ho solo tempere, acquerelli e pitture per il legno

    RispondiElimina
  14. Se hai colori ad acquerello di buona qualità, nei tubetti per esempio (ne parlavo in questo post http://artscuola.blogspot.com/2011/02/acquerelli-come-sceglere.html) vanno bene anche su tela. Invece quelli dal supermercato non ti consiglerei. La tempera è sempe va benissimo su tela ed è più facile per bambini.

    RispondiElimina
  15. Giuseppina6210.2.12

    sono molto contenta d'aver trovato una pagina così interessante ,ho intenzione di insegnare con un minimo di metodo, al mio nipotino di 8 anni. io dipingo da qualche anno, ma per accostare i bambini a quest'arte ci vuole molta accortezza.accetterò qualche consiglio e ti ringrazio già da ora .a tatiana da nonna pina.

    RispondiElimina
  16.  Mi farà moto piacere se troverà qualche cosa di interessante. Scambiamoci le idee!

    RispondiElimina