17 ott 2011

Monotipo – la stampa d’arte.

Monotipo è una tecnica di stampa d’arte inventata da Giovanni Benedetto Castiglione, XVII secolo.
La tecnica consiste nella creazione dell’immagine su una superfice che si trasferisce sul foglio di carta tramite pressione di un torchio o a mano. La stampa di solito è l’unica. Per creare la matrice possono essere usati il vetro, acetato, lastre di metallo.

Noi abbiamo usato le lastre di plexiglass, i colori ad acquerello (di buona qualità) e la carta da acquerello.
Acquerelli su vetro per creare i monotipi nel passato hanno usato Gauguin, Oskar Schlemmer, Maurice Prendergast.

Una tecnica spontanea che sconfigge gli stereotipi  (che capitano a volte nei disegni dei bambini). Aiuta a vedere la pittura da un ottica diversa. Per esempio il bambino può fare il solito disegnino cliché: il sole giallo nel angolino del foglio con i raggi. Nella stampa i raggi e il sole saranno sfumati ma il disegno comunque è interessante e si può far notare ai bambino il cielo con i colori  belli che è venuto alla fine. Magari la prossima volta che dipingerà il cielo vorrà che assomigliasse a quella bella stampa e così si allontana dal cliché. Più esperienze si fanno di questo genere è più stimolata la sua fantasia.
I bambini sono contenti di sperimentare monotipo: procedimento interessante per loro con il momento “stacca attacca” della carta e il momento sorpresa alla fine. Ma proprio quest’ultimo momento può dare i risultati inaspettati e per quello i bambini vengano avvertiti prima che il risultato sulla carta può essere molto diverso dalla dall’immagine iniziale. 
Ogni tanto si può completare il lavoro dopo la stampa: disegnando qualche particolare con il pennello. Lo fanno grafici professionisti, lo possiamo fare anche noi.  Come per esempio nella 3 e 4 stampa quì sotto: poche linee per dare idea di un albero. 

Queste stampe ad acquerello sono state create dai bambini della prima e della seconda elementare.
“I fiori sulla finestra”
monotipo_fiori

“La mela”
monotip
La natura d’autunno.
monotipo-acquerello
monotipo_tronco1
monotipo_albero1
monotipo_pianta

Invece le stampe sotto sono ottenute usando la tempera.            
“Alberi in fiore”
monostampa
monostampa_albero
Qualche flash dai momenti di lavoro.
Il caos costruttivo:
monotipo 009
Il primo passo: disegno sul vetro di plastica.
monotipo 006
Preparazione della carta: dopo essere bagnata la carta viene messa tra altri fogli di carta o di giornale per togliere l’acqua in eccesso.
monotipo 068
Posa della carta sulla lastra.
monotipo 021
Il momento “sorpresa”
monotipo 014
Asciugatura.
monotipo 070
Altri post su monotipo: La farfalla.

14 commenti:

  1. Che meraviglia! Da provare! Ho giusto una casa in demolizione e plexiglass e vetro da recuperare!

    RispondiElimina
  2. Questa tua "lezione" è bellissima! Ovviamente ci proveremo anche noi. Grazie!

    RispondiElimina
  3. @Mamma_volipindarici: grazie,
    si, le lastre di plexiglass possono essere molto ulili nella pittura...

    @6cuorieunacasetta: grazie a voi!

    RispondiElimina
  4. Molto interessante la spiegazione storica della tecnica seguita da immagini bellissime,mi fai venire voglia di provarci.

    RispondiElimina
  5. Beautiful artwork.
    I love the colors.

    Thanks for the tutorial

    RispondiElimina
  6. Grazie Tatiana...
    le esperienze che permetti anche a noi non addette ai lavori di fare con i nostri figli sono impagabili!
    ti abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Монотипия-прекрасная работа! Отличный пост!Благодарю Татьяна за фотографии и мастер-класс!

    RispondiElimina
  8. Esperimenti molto semplici ma spesso dimenticati.
    Grazie per la spiegazione molto dettagliata.
    nunzia

    RispondiElimina
  9. grazie di cuore a tutte!

    RispondiElimina
  10. ... ciao sono Fiorella, tengo laboratori d'arte nelle scuole primarie e oggi grazie alle Tre Civette ho scoperto il tuo blog, se vuoi vedere cosa faccio io a scuola con i bambini fai un giro nella categoria arte-lab o a scuola, mi sono registrata tra chi ti segue, tornerò a trovarti spesso ... troverai delle similitudini tra i nostri lavori ... ciao ciao

    RispondiElimina
  11. Un saluto cara Tatiana e grazie!
    Monica

    RispondiElimina
  12. @Fiorella:
    Ciao Fiorella,
    laboratori nelle scuole è un argomento che mi interessa molto. Ti seguirò anch'io.

    @letrecivette: un saluto Monica!

    RispondiElimina
  13. bellissima tecnica complimenti ma non sò se da me si trova questa carta per acquerelli devo cercare grazie :-)

    RispondiElimina
  14. Non ti preoccupare riguardo la carta, va benissimo anche album di fogli ruvidi Fabriano da 200g/m di che si vendono anche nei supermercati e cartolerie.
    Più che altro la qualità di acquerelli può fare la differenza. Noi a scuola usiamo quelli che si avvicinano a quelli per i pittori e danno i risultati sodisfacenti anche in questa tecnica.

    RispondiElimina