29 giu 2011

I vasi modellati d'argilla...

In certi popoli nei tempi passati per preparare l'argilla per lavorazione lo facevano con i piedi.

Volevo provarla, pensavo che sensazione di morbidezza dovrebbe essere camminare sopra.

Finalmente mi sono preparata comprando 3 kg. di argilla nel negozio di Belle Arti.
Così in una calda giornata d'estate le bambine sono partite a preparare l'argilla con un può di timore


ma poi hanno preso gusto e si sono sporcate a piacere


Aggiungevo un può d'acqua e l'impasto diventava fango.



Poi mescolando questo fango con le mani spontaneamente nascevano le forme e l'idea... di un vaso
Queste foto illustrano come il vaso è stato modellato dall'argilla.





Un altro gioco con l'argilla "il bagno di fango" propone il libro "Scuola natura".
"i bambini possano, con grande divertimento, l'impasticciarsi tutto il corpo e "sporcarsi" con l'argilla, rivivendo così quel contatto intimo e e antico che ancora non si è spezzato e che li lega, assieme a tutte le altre creature viventi, alla nostra Terra.
Si dovrà procurare un pacco  d'argilla, in vendite nelle comuni erboristerie"- Scuola natura. Italo Bertolasi, Ginevra Sanguigno, Patricia Meyer. Red Edizioni, 2009

17 commenti:

  1. Как же вам повезло-мешать глину!!!! Такое удовольствие! Я представляю сколько было радости!Полный релекс!Да ещё и вылипить что-то своё!!! Рада за вас!

    RispondiElimina
  2. Anch'io voglio lavorare l'argilla con i piediiii!!! Bellissima idea come sempre. Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Татьяна Теодоровна, спасибо, радости и визгу было... особенно когда мылись из шланга

    cara Sunshine, grazie di aver capito la nostra gioia!
    Ti auguro una buona giornara
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ma che bella esperienza!! Dev'essere davvero divertente per i bimbi!!! Sei piena di risorse! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  5. grazie Chiaretta, si, molto divertente, è una novità e poi magari il richiamo della terra (natura)?!

    RispondiElimina
  6. Bellissimo blog...sei una bravissima educatrice. Ti seguiamo con piacere.
    Ciao
    http://cosedilino.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. wow...è vero..è giunto il momento di farla provare anche al monello! grazie x l'idea!

    RispondiElimina
  8. @cinzia e nunzia: grazie ragazze, vi seguiro anchio da oggi, che scoperta - il vostro blog!

    @mami: e anche la staggione giusta, vero! Che divertimento poi a lavarsi con acqua al aperto.

    RispondiElimina
  9. Ma che bello!
    Dev'essere stato divertentissimo, hai sempre idee geniali.

    RispondiElimina
  10. Grazie Monica: hai raggione, quanti urli di gioia... sopratutto quando si lavavano con la canna dell'acqua.

    RispondiElimina
  11. What a great project.
    Feeling, touching and creating art.

    Bravo!

    RispondiElimina
  12. Le tue bimbe si saranno divertite da impazzire! sei sempre bravissima!
    donata

    RispondiElimina
  13. Tatiana! Anche noi dobbiamo buttarci e iniziare ad usare l'argilla nelle nostre attività, hai qualche consiglio da darci per utilizzarla nel modo migliore? grazie

    RispondiElimina
  14. Ho usato di nuovo la tecnica da te suggerita con i colori a cera e il ferro da stiro: questa volta per il telo da spiaggia della Barbie!
    http://un-conventionalmom.blogspot.com/2011/07/telo-mare-fai-da-te-per-la-barbie.html

    RispondiElimina
  15. Mi ricordo ancora che feci un laboratorio a tema con la mia insegnante d'arte... purtroppo non era molto brava e non ci fece maneggiare l'argilla bene in modo da eliminare le bolle d'aria. Che delusione quando il mio gufo cominciò ad asciugarsi e a rompersi! Prima o poi devo fare pace con l'argilla... e poi per i bambini dev'essere fantastica!

    RispondiElimina
  16. Art at Chesterbrook Academy Elementary School: grazie Marilena

    @biancamargherita: è vero, è vero! Grazie Donata

    @MIlle idee al nido: qualche idea si, provo a vedere se ho le foto già pronte da mostrarvi...

    @Monica:) vado subito a vedere

    @Silvia: Oh, che delusione, mi dispiace. agli artisti capita... ma per un bambino è una vera tragedia. Sono sicura che la prossima volta andrà tutto benissimo!

    RispondiElimina
  17. Anonimo15.8.11

    Unquestionably believe that which you stated. Your favorite justification seemed to be on the net the easiest thing to be aware of. I say to you, I definitely get annoyed while people think about worries that they plainly don't know about. You managed to hit the nail upon the top and also defined out the whole thing without having side effect , people could take a signal. Will probably be back to get more. Thanks

    RispondiElimina